News

Modalita' e operazioni di approssimazione nelle pre-topologie concrete e in quelle formali

ARGOMENTI: Convegni

Giovedi' 13 marzo alle ore 16:30 in Aula 2AB/45 della Torre Archimede il Prof. P. Pagliani di Roma terra' un seminario su "Modalita' e operazioni di approssimazione nelle pre-topologie concrete e in quelle formali".

-Abstract
Gli Approximation Space sono stati introdotti negli anni '80 come un approccio intuitivo al Data Mining, al Machine Learning e ad altre tematiche di Soft Computing.
Gli Approximation Space sono sostanzialmente insiemi dotati
di due operatori, detti "approssimazione superiore" e "approssimazione inferiore". Queste approssimazioni, nella loro versione originale, sono indotte dalla relazione di equivalenza con cui vengono clusterizzati gli oggetti di un singolo database. In questo caso le due approssimazione sono
operatori di tipo topologico. Successivamente sono state proposte molte generalizzazioni che inducono operatori di approssimazione non topologici. In particolare la generalizzazione da noi proposta si basa sulla nozione di "aggiunzione di Galois", che permette di definire in modo naturale operatori di approssimazione non topologici (che
coincidono con quelli alla base delle topologie formali) e di cui gli operatori degli Approximation Space classici sono casi particolari. Più recentemente per descrivere fenomeni dinamici si sono iniziati a studiare Approximation Space basati su serie di più database. Questi "Dynamic Space" inducono spazi pretopologici concreti, ovvero ottenuti destrutturando gli spazi topologici usuali.
Ne è nata la necessità di studiare sistematicamente le relazioni tra le proprietà degli operatori di approssimazione e quelle degli spazi pre-topologici concreti e di analizzare i non semplici collegamenti tra le proprietà formali e quelle concrete delle pre-topologie.

Rif. int. G. Sambin