News

Undergraduate seminar: “La matematica dei suoni”

Giovedì 14 Marzo 2019, ore 16:30 - Aula 1A150 - Giovanni de Poli + Alvise Vidolin

ARGOMENTI: Seminars

Giovedì 14 Marzo 2019 alle ore 16:30 in Aula 1A150, Giovanni de Poli e Alvise Vidolin (CSC University of Padova) terranno un seminario dal titolo “La matematica dei suoni”.

Abstract
Le relazioni fra numero e suono risalgono ai tempi di Pitagora, ma per molti secoli si sono descritte matematicamente le relazioni di tempo e d'altezza senza entrare specificamente nella natura del suono. Solo a partire dalla seconda metà del XIX secolo l'indagine scientifica si è spinta all'interno del suono e si è sviluppata soprattutto dalla seconda metà del XX secolo con l'informatica.

Giovanni De Poli short bio
Giovanni De Poli è professore ordinario di Informatica presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Padova, dove insegna i corsi di “Dati e Algoritmi” e “Informatica Musicale”. È Direttore del Centro di Sonologia Computazionale (CSC) dell'Università di Padova. È membro del Comitato Esecutivo (ExCom) dell'IEEE Computer society Technical Committee in Computer Generated Music, membro del Consiglio Direttivo del CIARM (Centro Interuniversitario di Acustica e Ricerca Musicale), membro del Comitato Scientifico dell'ACROE (Institut National Politechnique Grenoble), Editore Associato dell'International Journal of New Music Research.
I suoi principali interessi di ricerca riguardano algoritmi di sintesi ed analisi del suono, modelli dell'espressività in musica, sistemi multimediali e interazione uomo-macchina, conservazione e restauro di documenti audio. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche internazionali, ed ha fatto parte di Comitati Scientifici in numerosi congressi internazionali. È coinvolto in progetti di ricerca europei: COST G6 - Digital Audio Effects (Coordinatore Nazionale); progetto IST MEGA - Multisensory Expressive Gesture Applications (Coordinatore Locale); progetto per la mobilità dei giovani ricercatori MOSART IHP Network (Coordinatore Locale); Network of Excellence “Enactive Interfaces”, Coordination Action “Sound to Sense- sense to Sound”; EU-CULTURE2007-2013 DREAM “Digital Re-working/Re-Appropriation of ElectroAcoustic Music”. È stato inoltre responsabile nazionale dei progetti PRIN “Models for sound in human-computer and human-environment interaction” e “Sound/Control Co-Design: sound synthesis and gestural control devices”. I sistemi e le ricerche sviluppate presso il Centro di Sonologia computazionale sono stati sfruttati in collaborazione con l'industria degli strumenti musicali digitali (GeneralMusic). Possiede brevetti di strumenti musicali digitali.

Alvise Vidolin short bio
Regista del suono, musicista informatico e interprete Live Electronics di fama internazionale. Docente di Musica Elettronica del laboratorio SaMPL (Sound and Music Processing Lab) del Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova e Centro di Sonologia Computazionale (CSC) del DEI, Università di Padova. Ha curato la realizzazione elettronica e la regia del suono di molte opere musicali per esecuzioni in Teatri e Festival internazionali. Collabora dal 1974 con il Centro di Sonologia Computazionale (CSC) dell'Università di Padova partecipando alla sua fondazione, svolgendo attività didattica e di ricerca nel campo dell’informatica musicale ed è tuttora membro del direttivo. Co-fondatore dell'Associazione di Informatica Musicale Italiana (AIMI) ne ha assunto la presidenza nel triennio 1988-1990.
Dal 1977 ha collaborato in varie occasioni con la Biennale di Venezia soprattutto in veste di responsabile del Laboratorio permanente per l'Informatica Musicale della Biennale (LIMB).